LADIES PGAI CHAMPIONSHIP 2016

Ottavo titolo per Diana Luna

Freddo e pioggia sulle colline del Monferrato non hanno fermato il secondo giro di gara e non hanno impedito a Diana Luna di vincere l’ottavo titolo PGAI, con uno score di sei colpi sotto il par (64-70, 134) e tre di vantaggio su Stefania Croce (67-70, 137). Quattro vittorie a testa nelle ultime otto edizioni. La proette romana è partita forte, con tre birdie nelle prime sette buche, poi qualche errore (4 colpi persi alla 8 e alla 16), ma un vantaggio ben amministrato fino alla fine. Non da meno l’avvio di Stefania Croce, con eagle alla due e un paio di colpi recuperati sui tre di svantaggio alla partenza. «Volevo portarmi a -6 e poi chissà…», ha detto, ma la sua rimonta è naufragata sui troppi 3-putt. Terza posizione per Veronica Zorzi (67-73, 140), da tempo lontana dalle gare con un bimbo di 11 mesi e un’attività di maestra al Golf Musella di Verona. Green difficili oggi anche per la triestina Giulia Sergas, olimpionica a Rio, 15 stagioni nel tour americano e ora tornata a competere in Europa (67-74, 141).

Nel Ladies European Tour gioca invece dal 2001 Diana Luna, 34 anni e due bambine (Elena 6 anni e Flavia 20 mesi), che ha casa e coach (Roger Damiano) a Cannes: 201 i tornei giocati, 5 vittorie, 41 top ten, tra cui l’ottavo posto in Spagna e il secondo in Francia subito prima di arrivare ad Asti. Nel suo palmarès una presenza in Solheim Cup (la sfida Europa – America) e il record di un torneo vinto con uno score senza bogey. Le Olimpiadi erano certamente un traguardo, «ma è stata una partita che non ho neanche potuto giocare», dice. «Le gare americane valgono di più in termini di punti ma, soprattutto, negli Stati Uniti ce ne sono parecchie di più». Fondamentale il supporto del marito Fabio per tornare in forma e in campo dopo la seconda maternità. Ed è stata una vittoria di famiglia anche al Feudo d’Asti, presenti papà, mamma e figlie.

Il Ladies’ PGAI Championship è stato l’unico appuntamento italiano della stagione con il golf professionistico femminile: un campionato, alla diciannovesima edizione, che non punta sui numeri, ma sulla qualità di un field con eccellenze di livello internazionale e talenti azzurri meno noti ma altrettanto competitivi.

Le Proette hanno giocano sulla distanza di 36 buche per il loro score individuale, ma contemporaneamente anche per un successo di squadra con formula Pro-am: tre compagni il primo giorno e uno solo il secondo. Al primo posto oggi, ancora Diana Luna con l’amateur Emanuele Appendino.

Scarica CLASSIFICA FINALE 2016

Scarica MONEYLIST

PRIMA GIORNATA

Vola Diana Luna
A tre colpi, Veronica Zorzi, Giulia Sergas, Stefania Croce

«Che partenza oggi! Out alla uno e doppio bogey, poi subito eagle e birdie», racconta Diana Luna del suo primo giro chiuso in 64 colpi, sei sotto il par del campo. Un risultato costruito «mettendo la palla sempre vicino e imbucando spesso», dice. Ottimi i piazzamenti nelle ultime settimane per la 34enne proette romana, ottava in Spagna e seconda in Francia, due top ten che mancavano da tempo nel suo palmarès. Del resto sono passati solo 20 mesi dalla seconda maternità e nel 2015 ha potuto giocare mezza stagione. «Ci vuole tempo per tornare in forma, fisica ma soprattutto mentale, occorre riordinare le idee; fondamentale il supporto e l’incoraggiamento che ho avuto da mio marito Fabio», parole di Diana. In Francia non è riuscita a portare a sei i titoli vinti nel Ladies European Tour, ma ha lottato per guadagnare il secondo posto con un lungo putt imbucato nel finale.

Sulle movimentate diciotto buche del Feudo d’Asti, nel secondo e ultimo round dovranno recuperare tre colpi di svantaggio Giulia Sergas («Oggi tante chance per il birdie mancate»), Veronica Zorzi (un eagle, tre birdie e due bogey nello score, ma «il golf è diventato quasi un hobby» tra l’insegnamento e un bimbo di 11 mesi) e Stefania Croce («Contenta di aver rimesso in corsa un giro partito male»).

Il Ladies’ PGAI Championship è l’unico appuntamento italiano della stagione con il golf professionistico femminile. Il montepremi è di 10 mila euro. Le Proette giocano sulla distanza di 36 buche per il loro score individuale, ma contemporaneamente anche per un successo di squadra con formula Pro-am: tre compagni il primo giorno e uno solo il secondo. Primo posto oggi per la squadra di Anna Nistri, con gli amateur Stefano Marazzato, Letizia Camilla Appendino e Ilaria Bisoglio.

Leaderboard

64 (-6) Diana Luna; 67 (-3) Veronica Zorzi, Giulia Sergas, Stefania Croce;
68 (-2) Elisabetta Bertini; 69 (-1) Anna Rossi; 70 (Par) Stefania Avanzo, Laura Sedda

 

LADIES’ PGAI Championship, dal 1996

Il Campionato nasce ad Albarella nel 1996 e fa visita negli anni a I Roveri (To), Bergamo, Sanremo (Im), Margara (Al), Colline del Gavi (Al), quindi si ferma a Ca’ Amata (Tv) per le ultime tre edizioni. Una strada che si incrocia spesso con il Campionato dei Pro Seniores, per un evento condiviso. La prima a vincere il titolo è stata Marika Preti, ma il record di sette appartiene a Diana Luna seguita da Isabella Maconi (5), Stefania Croce (4), Veronica Zorzi (1).

Dove si gioca: Golf & Relais Feudo d’Asti

Diciotto buche firmate Graham Cook, una villa patrizia settecentesca e uno dei più coreografici giardini all’italiana dell’Astigiano; e poi campo da tennis, piscina e proposte gourmet nel ristorante della club house. Qui si può giocare un giorno o vivere a bordo campo nelle residenze, scegliendo tra ville singole, appartamenti e ristrutturazioni di antichi edifici. Il Feudo d’Asti è anche punto di partenza per la scoperta del territorio, ricco di storia, di vini conosciuti nel mondo e di un’ottima gastronomia, con l’eccellenza del tartufo.

TITLE SPONSOR:Opel Interauto Asti-Alessandria
Vendita di vetture nuove, usate, veicoli commerciali, assistenza, riparazioni, magazzino ricambi, servizi finanziari. Un servizio a trecentosessanta gradi quello che l’azienda astigiana ha saputo costruire dal suo avvio nel Duemila, offrendo ai clienti di Asti e Alessandria, con le rispettive sedi, esperienza, competenza e qualità (interautospa.com).

SPONSOR:Gold Plast, Massucco Vini, Ravello Vini, Spaziando, T18, VasaVasa, Zorzettig

MEDIA PARTNER:Lifegate, Primaradio, Food and Travel Italia

Scarica CLASSIFICA DOPO IL 1° GIRO

PROLOGO

19° LADIES’ PGAI CHAMPIONSHIP, Golf & Relais Feudo d’Asti, 12-13 ottobre

Le colline piemontesi del Monferrato e la tenuta di Valdeperno abbracciano le diciotto buche del Feudo d’Asti dove, la prossima settimana, sarà protagonista il volto femminile di PGA Italiana. Che non punta sui numeri, ma sulla qualità di un field con eccellenze di livello internazionale e talenti azzurri meno noti ma altrettanto competitivi. La sfida sarà quella proposta dal designer canadese Graham Cooke, con buche in continuo saliscendi tra le colline, dislivelli anche importanti e molta fantasia da mettere nella sacca. E continuerà la sfida che ha visto Diana Luna (5 titoli del tour europeo, 38 top ten, prima italiana nella squadra di Solheim Cup) e Stefania Croce (un titolo in Europa e 11 anni nel tour americano) dividersi equamente i titoli delle ultime otto edizioni, con quest’ultima campionessa in carica. E ci sarà anche Giulia Sergas, triestina, prima olimpionica del golf femminile italiano (a Rio lo scorso agosto con Giulia Molinaro), che ha annunciato il suo rientro nel tour europeo dopo 15 stagioni negli Stati Uniti. Una gara tutta da seguire e una festa lunga due giorni per il circolo e per il mondo amateur, che fa parte integrante del torneo. Le Proette giocano infatti sulla distanza di 36 buche per il loro score individuale, ma contemporaneamente anche per un successo di squadra con formula Pro-am: avranno tre compagni il primo giorno e uno solo il secondo. Il montepremi è di 10 mila euro. «Siamo orgogliosi di ospitare un evento così importante; il golf femminile rientra nelle nostre strategie anche per il futuro e vorremmo che questa manifestazione diventasse un appuntamento fisso per le Professioniste italiane, che possa dare risalto al golf femminile e al nostro territorio», ha detto il presidente del circolo Marco Sutter. Non mancherà infatti una diciannovesima buca con i prodotti tipici dell’enogastronomia astigiana.

TITLE SPONSOR: Opel Interauto Asti-Alessandria
Vendita di vetture nuove, usate, veicoli commerciali, assistenza, riparazioni, magazzino ricambi, servizi finanziari. Un servizio a trecentosessanta gradi quello che l’azienda astigiana ha saputo costruire dal suo avvio nel Duemila, offrendo ai clienti di Asti e Alessandria, con le rispettive sedi, esperienza, competenza e qualità (interautospa.com).

SPONSOR: Massucco Vini, T18, Golf Plast, Pivato Mobili, Vasavasa, Sidro&Cider, Apart, Errea

MEDIA PARTNER: Lifegate, Primaradio, Food and Travel Italia

 

locandina-finale-pgai-ladies

Scarica Regolamento LADIES 2016

ENTRY LIST AL 8 OTTOBRE

orario di partenza 1° GIRO

MONTEPREMI


Professional Golfers’ Association of Italy

Via Marangoni, 3 – 20124, Milano

Tel.: 02/6705670

segreteria@pga.it

Se ti vuoi associare scarica qui il regolamento di PGAI, e inviaci una mail all’indirizzo segreteria@pga.it


PARTNER

Communication Partner

Copyright © P.G.A.Italiana. P.IVA:05932510018 Tutti i diritti riservati. | Cookies Policy | Informativa Privacy