Ladies PGAI Championship 2017

20° LADIES PGAI CHAMPIONSHIP
GOLF CLUB GARLENDA
17/18 OTTOBRE

ELISABETTA BERTINI Campionessa LADIES PGAI 2017 con 138 -6 (68-70)

20° Ladies PGAI Championship CLASSIFICA FINALE

MONEYLIST LADIES pgai

 

 

prima giornata

Brilla Elisabetta Bertini
Un colpo di vantaggio e tanta voglia di vincere.
Domani rush finale per il titolo numero venti

Parte male, nelle prime nove buche non piazza mai la palla vicina alla bandiera. Poi mette una marcia in più ed esprime un golf di qualità con approccio imbucato alla 13, due putt importanti messi a segno e due buone occasioni mancate nel finale per chiudere ancora meglio. Così il primo round di Elisabetta Bertini che chiude in 68 colpi, 4 sotto il par del campo. «Domani spero di tenere testa alle giocatrici più esperte che mi seguono da vicino», dice la ventottenne novarese di Cameriano. Un titolo nazionale nel 2012, poi il college negli Stati Uniti (laureata in Economia Internazionale e Finanza alla Florida Atlantic University) e proette dal 2013 impegnata nel circuito minore europeo. L’obiettivo? «Riuscire a giocare nel tour americano», dice. Oltre al golf, cucina e tanto sport. Alle sue spalle di un solo colpo Giulia Sergas, Stefania Croce e Veronica Zorzi (69); seguono nelle prime posizioni Stefania Avanzo e Lucrezia Colombotto Rosso (71), Margherita Rigon e Diana Luna (72), Laura Sedda (73), Chiara Brizzolari (75). I giochi sono aperti. Diana Luna difende il titolo e guarda al suo nono PGAI.

Classifica dopo il 1° GIRO

PARTENZE 2° GIRO

A Garlenda il Campionato Ladies di PGA Italiana ha assunto una connotazione tutta nuova, proponendo tre giorni tutti al femminile (in Italia il 30 per cento dei giocatori) e proseguendo così la liaison del circolo ligure con il mondo delle ladies: dopo aver ospitato due edizioni degli Internazionali d’Italia nelle due passate stagioni (e una nel 1980), Garlenda ha ricevuto le migliori Professioniste del Paese con fiori bianchi e rosa sui battitori e un’infilata di bandiere che ricordano chi ha vinto negli anni il titolo di PGA Italiana. Grazie alla partnership stretta con l’Italian Ladies Golf Association (ILGA) le giocatrici amateur sono state protagoniste ieri e oggi.

Ieri la pro-am, in una giornata quasi estiva. Tanti omaggi (da parte di Bialetti, Golden Point, L’Albereta Relais & Chateaux, Martina Viaggi e Katana) ancor prima di partire consegnati durante la presentazione delle squadre (con tre dilettanti), poi la gara e una bella festa in club house. Hanno vinto il lordo Laura Sedda, Elisa Roberta Tirante, Carlotta Borini, Paola Delle Piane (134); il netto Lucrezia Colombotto Rosso, Laura De Ferrari, Valeria Gabella, Denise Scotti (129).

Oggi invece il primo giro del Campionato con le Proette in campo ancora in team (a due): uno score individuale e uno di squadra con formula quattro palle. Il primo premio lordo è andato a Lucrezia Colombotto Rosso e Laura De Ferrari (67), il netto a Stefania Croce e Camilla Ferrari (64). Assegnati anche i premi di precisione firmati Bushnell e Bollé. Domani le ultime diciotto buche per il titolo e per la prima moneta di 2.500 euro.

REGOLAMENTO LADIES PGAI 2017
MONTEPREMI
PRO-AM LADIES del LADIES PGAI Championship 2017
Scarica HOTEL CONVENZIONATI

Prologo

Ora tocca alle Proette.
In campo a Garlenda per il solo titolo femminile che si assegna in Italia.
Pochi numeri, tanta classe in campo a Garlenda nei prossimi giorni. Dietro i capelli biondi e il sorriso generoso di Diana Luna ci sono 5 titoli del tour europeo, 41 top ten (dieci volte runner-up), la prima italiana a giocare nella squadra di Solheim Cup, (la sfida Europa – America da cui è uscita imbattuta) e l’unica al mondo ad aver vinto un torneo di 72 buche senza bogey. Con lei Giulia Sergas, triestina, prima olimpionica del golf femminile italiano (a Rio lo scorso agosto con Giulia Molinaro), ora impegnata in Europa dopo 15 stagioni negli Stati Uniti. E Stefania Croce, anche lei negli Usa per 11 anni e un titolo all’attivo.
Tanto bel golf da seguire in questo campionato numero venti dell’Associazione dei Professionisti italiani, che non punta sui numeri ma su eccellenze di livello internazionale e talenti azzurri meno noti ma altrettanto competitivi. Per le Proette azzurre si tratta dell’unica opportunità di competere nel proprio Paese da quando il Ladies’ Open non viene più disputato: solo un’edizione, a Perugia nel 2014, negli ultimi sette anni. Un evento ancora più dedicato al mondo femminile del golf (che nel nostro Paese rappresenta oltre il 30 per cento dei giocatori) da quando PGA Italiana e Italian Ladies Golf Association (ILGA) hanno stretto una partnership: le giocatrici amateur legate all’Associazione sono infatti protagoniste oggi della pro-am. Da domani invece il Campionato (17 e 18 ottobre) dove le Proette porteranno a casa il loro score individuale sulla distanza di 36 buche, ma il primo giro le vedrà ancora in team (a due) con una lady amateur e con formula quattro palle. Diana Luna difende il titolo e guarda al suo nono PGAI. Il montepremi è di 15 mila euro.

LADIES’ PGAI CHAMPIONSHIP, dal 1996 Il Campionato nasce ad Albarella nel 1996 e fa visita negli anni a I Roveri (To), Bergamo, Sanremo (Im), Margara (Al), Colline del Gavi (Al), quindi si ferma a Ca’ Amata (Tv) per tre edizioni e prosegue per il Feudo d’Asti. Una strada spesso incrociata con il Campionato dei Pro Seniores, per un evento condiviso. La prima a vincere il titolo è stata Marika Preti, ma il record di otto appartiene a Diana Luna seguita da Isabella Maconi (5), Stefania Croce (4), Veronica Zorzi (1). MAIN

SPONSOR
Maxima Outdoor media on demand. Oltre 20 mila impianti in tutto il territorio nazionale: poster opachi e luminosi, arredo urbano, formati medi luminosi e illuminati, maxi formati, ingressi metropolitana e altre idee come Esperienza Taxi, Street Box, Digital Out Of Home, Ambient Media. Da 40 anni un contributo allo sviluppo della comunicazione esterna in Italia. Golf Club Garlenda John Morrison e John Harris, ovvero il meglio della scuola britannica in materia di progettazione di campi da golf. Fedeli all’idea che un percorso vada disegnato senza stravolgere la natura del luogo, danno forma al tracciato ligure nel 1964. Nell’entroterra di Albenga e di Alassio ricavano le diciotto buche nella valle del fiume Lerrone tra pini e ulivi, con continui cambi di direzione e pendenza, dove piazzare il tee shot diventa fondamentale. (garlendagolf.it) –
Alfieri& St John, gioielli – Aon, intermediazione assicurativa – Estée Lauder, cosmetici – Gardaland Hotel, nel parco divertimenti – Noberasco, frutta secca dal 1908 – Ocean 47, prodotti ittici –Peirano Vivai, a Genova dal 1880.
PARTNER
Italian Ladies Golf Association (I.L.G.A.) Fondata nel 1994, l’Associazione (no-profit e apolitica) ha lo scopo di promuovere il golf nel mondo femminile, lo sport ma anche la sua cultura e il piacere dell’incontro. Organizza un circuito di gare, un Campionato nazionale e internazionale. È impegnata nel sociale e cura direttamente i progetti che sostiene.

I PARTNER ISTITUZIONALI DI PGA ITALIANA
Bollé, occhiali da sole – Bushnell, telemetri e dispositivi Gps – Golf Paradise, integratori alimentari – Keope, struttura ergonomica – Precision, ingegneria per il golf – The Falcon Cup, Ras Al Khaimah, 11-17 febbraio 2018 – Toshiba Tec., tecnologia informatica e prodotti per ufficio.

 

Presentazione

Tre giorni tutti al femminile.

Si assegna a Garlenda il prossimo ottobre il titolo femminile dell’Associazione (15 mila euro il montepremi), unica opportunità di competere per le Proette italiane da quando il Ladies’ Open non viene più disputato. Un evento ancora più dedicato al mondo femminile del golf (che nel nostro Paese rappresenta oltre il 30 per cento dei giocatori) da quando PGA Italiana e Italian Ladies Golf Association (ILGA) hanno stretto una partnership: le giocatrici amateur legate all’Associazione saranno infatti protagoniste della pro-am (16 ottobre) in campo con le Proette. Queste ultime giocheranno poi il Campionato portando a casa il loro score individuale sulla distanza di 36 buche (17-18), ma il primo giro le vedrà ancora in team (a due) con una lady amateur e con formula quattro palle. Un field, quello del Campionato, che non punta sui numeri ma sulla qualità, con eccellenze di livello internazionale. Diana Luna difende il titolo e guarda al suo nono PGAI.

 

Scarica REGOLAMENTO LADIES PGAI 2017

ENTRY LIST LADIES AL 15 OTTOBRE

MONTEPREMI

PRO-AM LADIES del LADIES PGAI Championship 2017

Scarica HOTEL CONVENZIONATI